Link ~

5 settembre 2013

Recensione: Finchè non sei arrivato tu | Kristan Higgins

Titolo: Finchè non sei arrivato tu (Until there was You)
Autore, Anno: Kristan Higgins, 2013
Editore: Harlequin Mondadori
Prezzo: 9,90€
Pagine: 255
Rating: 

Trama: Chi di voi non ha sognato di imbattersi, ad anni di distanza, nell'uomo che le ha spezzato il cuore scagli la prima pietra. Magari in una serata in cui siete in forma smagliante, al braccio del vostro fidanzato bellissimo, stupendo e super innamorato che non riesce a tenere le mani a posto nemmeno in pubblico. Non riesce a non accarezzarvi, a non posarvi un bacio sul collo o a mascherare la propria felicità. E a un tratt… no, non può essere lui, l'uomo che ha trattato il vostro cuore come uno straccio, ci si è pulito i piedi e lo ha buttato in un bidone. Oh, ma gli anni non sono stati clementi, con lui, poverino… Peccato che a Posey Osterhagen non sia successo esattamente così. La divisa da cameriera del ristorante di famiglia, con quei nanetti ricamati e i collant verdi, non ha proprio l’effetto di esaltare la sua bellezza, quando Liam Declan Murphy fa il suo ingresso. Ancora bello e affascinante come un tempo, porta scritta in faccia la parola guai.


«Ogni donna sogna di imbattersi nell’uomo che le ha spezzato il cuore. In questa fantasia lei indossa un abito favoloso, ha i capelli perfetti e sta camminando per strada al braccio di un marito stratosferico (alla George Clooney…)»

Cordelia Osterhagen (detta Posey) ha 34 anni, un lavoro che ama, una famiglia adottiva che farebbe di tutto per lei, amici a rallegrarle le giornate e la fedele compagnia di un danese e tre gatti. Troppo minuta e magra, con corti capelli scuri e un portamento da maschiaccio, al liceo era costante vittima delle sue compagne e poco apprezzata dal sesso maschile. Ora che la scuola è finita la sua vita sentimentale non è di certo migliorata, tra ex fidanzati gay e un attuale relazione saltuaria con il peggiore nemico dei suoi genitori, è quanto più lontana possibile dallo sistemarsi una volta per tutte. A peggiorare il tutto un giorno, nel bel mezzo del suo turno come aiutante al ristorante di famiglia, Liam Declan Murphy fa la sua comparsa in città. La sua cotta del liceo, il ragazzo che le ha spezzato il cuore, è tornato per restare ed ora è vedovo, con una figlia adolescente e costanti attacchi di panico. E' un avvicinamento lento e ricco di episodi imbarazzanti quello dei due che li porterà finalmente insieme in una piccola rivisitazione del classico ballo del liceo con un finale, questa volta, decisamente migliore per entrambi.

Un libro dolcissimo, spiritoso e rilassante. L'ho letto in un soffio, ti tiene incollato alle pagine (o allo schermo, nel mio caso) e ti fa decisamente tifare per il lieto fine. Ho apprezzato particolarmente il cambio frequente di punti di vista dei due protagonisti, che permetteva di farsi un'idea più chiara dei pensieri di entrambi. In più ci sono diversi personaggi che mi hanno strappato più di un sorriso, come Kate e Jon (i migliori amici di Posey) e Nicole (la figlia di Liam). Una storia davvero piacevole da leggere che vi consiglio immensamente se non siete in vena di niente di troppo pesante o impegnativo!

Alessandra. x

Nessun commento:

Posta un commento